Borraccia: quale scegliere?

Quanto è importante ridurre (o eliminare) la plastica, già lo sappiamo e ne abbiamo parlato ampiamente qui: zerowaste, perchè vivere sena rifiuti

La prima cosa da fare per ridurre i rifiuti è comprarsi una borraccia (che da qui in poi chiameremo bottiglia di acciaio, perchè borraccia fa troppo campeggio)

Bevo acqua del rubinetto da…11 anni?

Siamo i più grandi consumatori di acqua in bottiglia in europa (e secondi al mondo) nonostante l’acqua del rubinetto sia assolutamente potabile!

“Possiamo bere l’acqua del rubinetto in Italia?”

Possiamo bere l’acqua del rubinetto tranquillamente – spiega Vito Felice Uricchio, direttore dell’istituto del Cnr che si occupa dell’acqua, l’Irsa -. Molte volte è migliore delle acque minerali. È molto controllata, ci sono prelievi su tutta la filiera, dalla captazione alle tubazioni che arrivano nelle nostre case. E poi i limiti di legge per le sostanze disciolte sono più rigidi per l’acqua potabile che per quelle minerali“.

Senza ulteriori indugi, ecco quelli che secondo me sono i marchi migliori di borracce:

Chilly’s bottles

A mio personalissimo parere, le Chilly’s sono tra le borracce migliori. Mantengono il caldo 12 ore e il freddo 24 ore, ma con la mia inseparabile Chilly da 750 ml sono arrivata anche a 26 ore di acqua ghiacciata! (indispensabile in estate)

Non fa assolutamente condensa all’esterno, non ha il gancio ma viene venduto separatamente sul loro sito

L’unico difetto? Vorrei che certificassero l’energia che utilizzano per produrre le bottiglie come rinnovabile, ma sopratutto vorrei che avessero un certificato per le condizioni di lavoro etiche

24 hours bottles

Un’azienda italiana che produce bottiglie di altissima qualità che molti miei amici hanno comprato e ho avuto modo di testare.

Hanno due modelli, Urban e Clima

La differenza è che Urban ha una sola parete di acciaio, la Clima invece due, assicurando 12 ore di bevande calde e 24 ore fredde

Hanno un’ottima proporzione tra larghezza ed altezza, il che le rende molto stabili, ma soprattutto entrano meglio negli zaini e nelle borse più piccole

La versione Clima è priva di condensa all’esterno, niente libri bagnati!

Per di più sono certificate Carbon Neutral, questo vuol dire che compensano tutta la CO2 che emettono per produrre le bottiglie!

Tramite una collaborazione con Treedom hanno piantato più di 3000 alberi

La classica borraccia in alluminio

Fin’ora ho parlato solo di borracce in acciaio, come mai?

Semplicemente perchè le trovo più durature e pratiche

Le classiche borracce da escursione sono di alluminio con un rivestimento interno di Poliammide (PA) e non sono in grado di contenere bevande gassate, oleose e latticini.

In più spesso hanno bisogno di una custodia esterna per far si che mantengano la temperatura e perciò creano della condensa all’esterno.

Un ulteriore svantaggio è il bordo stretto, difficile da pulire e poco pratico per il ghiaccio

Se ne avete una a casa e volete cominciare a ridurre i rifiuti è un ottimo punto di partenza, ma sono convinta che la borraccia di acciaio sia un piccolo investimento che non vi deluderà!

Quale dimensione comprare?

La dimensione della borraccia varia a seconda di come la volete utilizzare, quando vado a Milano per l’università mi porto la Chilly da 750ml, se non ho lo zaino ma solo una borsa, e sto poche ore fuori casa, mi porto dietro una borraccia da mezzo litro più piccina

Una borraccia che si ripaga in un mese

Una buona borraccia è un piccolo investimento, certo, ma calcolando il risparmio in bottigliette di plastica, praticamente si ripaga in un mese!

Le borracce in acciaio infatti costano sui 30 euro, che è esattamente il costo di 2/3 bottiglie di acqua al giorno per un mese.

È anche un enorme risparmio di Co2, kg di gas serra che vengono emessi per estrarre il petrolio e lavorarlo, solo per fare una bottiglietta che usi due ore e poi butti via

Un ulteriore risparmio si ottiene eliminando la Co2 che si emette nel trasporto dell’acqua in bottiglia dalla fonte al supermercato e dal supermercato a casa tua (mai più pacchi di bottiglie su per le scale!)

Avete già fatto la transizione alla borraccia? Fatemi sapere come vi trovate nei commenti!

 

Leave a comment